Rss

Archives for : News

Il Partito Democratico di Formia sul fondo covid e sulla richiesta all’amministrazione di un maggiore confronto sui temi fondamentali della città.

In sede di approvazione di bilancio abbiamo anticipato in Consiglio e a mezzo stampa le nostre perplessità. Avevamo chiesto all’amministrazione più coraggio, al fine di intraprendere un percorso completamente diverso: rimettere in discussione un documento economico-finanziario non più attuale alla luce dell’avvento del Covid e, di conseguenza, ridisegnarlo alla luce di una delle crisi più gravi del nostro tempo attraverso un percorso di ascolto con la città e con tutte le forze politiche. L’Amministrazione ha scelto, purtroppo, un’altra strada.

Nonostante ciò, l’emergenza ci ha spinto, come anche richiesto dalla Sindaca, ad essere “unitari” e responsabili. Per senso di responsabilità e di rispetto nei confronti della città non abbiamo votato contro il bilancio di previsione (non partecipando al voto finale) pur criticandone l’impostazione.

Dobbiamo però prendere atto che dopo più di due mesi non è stata intrapresa nessuna iniziativa da parte dell’Amministrazione a sostegno delle categorie maggiormente colpite dall’emergenza covid. Gli unici interventi fatti riguardano la gestione dei fondi stanziati da Governo e Regione a sostegno delle famiglie in difficoltà, gestione risultata a nostro avviso non soddisfacente, come abbiamo avuto modo più volte di rimarcare.

Scopriamo oggi, inoltre, che la maggioranza sta pensando di destinare parte dei fondi accantonati nel famoso maxi-emendamento unitario a sostegno delle attività produttive, ad altro.

Un fatto grave e inaccettabile, considerando la situazione di grande difficoltà in cui ci troviamo. É incomprensibile l’assoluta inerzia e la non programmazione legata ai fondi da destinare per l’emergenza: come verranno erogati? Che risposte sono state date alle proposte avanzate dalle associazioni di categoria? Quali sono gli ambiti di intervento? Cosa si è deciso di fare sul tema delle imposte comunali?

Crediamo che l’A.C. debba iniziare ad affrontare seriamente questi temi e prendere in considerazione quelli che sono i veri problemi di questo settore: lotta all’evasione, digitalizzazione, dotazione di personale e soprattutto programmazione. Alzare le tasse, come ha fatto l’Amministrazione Villa con l’addizionale irpef, ad esempio, è troppo facile!

Una delle poche note positive di questi giorni riguarda invece la Formia Rifiuti Zero: ancora una volta ha fatto registrare un utile importante: all’efficienza e alla capacità gestionale che abbiamo imparato a conoscere, si aggiunge anche e soprattutto l’efficienza economica.

Una vera e propria boccata d’aria, frutto di un lavoro straordinario che da 5 anni vede la città di Formia protagonista di una rivoluzione nell’ambito della gestione dei rifiuti. La Frz è la testimonianza che il pubblico, se ben organizzato, può gestire bene anche un settore così complesso. Un modello da cui ripartire e che la politica ha il dovere di proteggere e di potenziare.

Per concludere, chiediamo una maggiore capacità alla Sindaca Villa di aprirsi al confronto con le altre forze politiche e con la città: non è possibile, come nel caso del bilancio, chiedere responsabilità, concordare alcune politiche e poi fare diversamente. Come non è fattibile prendere decisioni importanti a porte chiuse senza accogliere nessuna richiesta di ulteriori approfondimenti o di confronto con la cittadinanza, come nel caso dell’impianto per la cremazione. Troppo spesso si sceglie la strada del “prendere o lasciare”, fino ad ora ci sembra che questa logica abbia prodotto solo tantissime tensioni e pochissimi risultati concreti.

Consiglio Comunale a Castelforte

per il giorno 27/07/2020 ore 17:00

Il Comune di Castelforte ha ottenuto la possibilità di vedere realizzata la manutenzione straordinaria di molte strade comunali per un importo di 150 mila euro.

La comunicazione ufficiale è giunta, qualche giorno fa, dall’Astral l’Azienda strade del Lazio che, per conto della Regione Lazio, realizzerà concretamente l’intervento sulla base delle indicazioni che sono state fornite e che saranno confermate dagli uffici comunali.
La richiesta del Comune di Castelforte risale al dicembre 2018 e, ora, giunge la decisione che riconosce la necessità di questi interventi che andranno a porre rimedio ad una situazione che meritava senz’altro di essere positivamente risolta.
“Si tratta –dice il Sindaco Giancarlo Cardillo- di un importante e significativo intervento che ci consentirà, finalmente, di realizzare una manutenzione straordinaria su molte strade comunali che, da tanto, attendono di essere rimesse a posto. La notizia di questo intervento, naturalmente, è molto positiva e conferma le ottime relazioni che il nostro Comune continua ad avere con la Regione e gli Enti esterni deputati a contribuire alla migliore gestione dei beni comunali. E’ il segno di un rapporto eccellente grazie al quale riusciamo a soddisfare le giuste esigenze della cittadinanza e a garantire un buon livello di servizi nel territorio. Pertanto sono molto soddisfatto per il risultato maturato e con tutta l’Amministrazione Comunale stiamo lavorando per ottenere altri significativi contributi attraverso i quali proseguire la nostra azione di governo nel pieno rispetto del programma amministrativo che ci siamo impegnati a realizzare”.

Consiglio Comunale di Santi Cosma e Damiano del 30-06-2020

RADIO TIRRENO CENTRALE UN RUOLO NEL GOLFO DI GAETA

RADIO TIRRENO CENTRALE UN RUOLO NEL GOLFO DI GAETA

GOLFO ON AIR: Prima puntata questa sera ore 21:00 su Radio Tirreno Centrale

GOLFO ON AIR: Prima puntata questa sera ore 21:00 su Radio Tirreno Centrale

Luciano Ciorra intervista Gianna Conte

Acquisto respiratore pediatrico per l’Ospedale di Formia

Al 100×100 Artista .. con Luciano Ciorra e Raffaele Ronga

Gaeta: la diversità Culturale come risorsa

Gaeta, 20 maggio 2020. Il Comune di Gaeta aderisce alla “Giornata Mondiale della diversità culturale per il dialogo e lo sviluppo” che ricorre giovedì 21 maggio e che istituita nel dicembre 2002 dall’assemblea generale delle Nazioni Unite, ha l’obiettivo di incrementare la consapevolezza globale dell’importanza del dialogo fra differenti culture.

“La giornata internazionale – spiega il Sindaco Cosmo Mitrano – dunque è un’occasione per celebrare gli straordinari benefici della diversità culturale, incluso il ricco patrimonio immateriale. Noi siamo convinti che la diversità è un elemento di forza ed il rispetto per la diversità culturale è essenziale per rafforzare il dialogo interculturale, lo sviluppo sostenibile e la pace. Un momento di riflessione ed un invito al dialogo e alla fratellanza dei popoli per una crescita culturale ed umana condivisa. Con questi presupposti il Comune di Gaeta, quest’anno, per celebrare la giornata del 21 maggio, grazie all’impegno dell’Associazione Ernesto (Ente autorizzato alle adozioni internazionali in Ungheria), propone un corso di lingua e cultura ungherese, nell’ambito del progetto “Distanti, ma uniti” il quale prevede misure di sostegno in favore delle famiglie”.

“Per inaugurare l’inizio di questo nuovo scambio culturale tra l’Italia e l’Ungheria – spiega il Presidente della commissione cultura Gianna Conte – ho consegnato simbolicamente al Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano la bandiera ungherese donata dall’Ente, per invitare anche tutti i bambini e ragazzi della nostra città ad usufruire di questa opportunità che ci viene proposta dall’Associazione Ernesto”.

“Il progetto linguistico – spiega la referente dello sportello “Ernesto” di Gaeta Alessia Maria Di Biase – inizialmente pensato per i bambini e ragazzi adottati in Ungheria grazie alla meditazione dell’Ente per ripercorrere il cammino delle proprie origini, è stato esteso anche ai bambini e ragazzi (non adottati) di tutto il territorio nazionale. Il corso, interamente gratuito da svolgere attraverso la piattaforma zoom, sarà tenuto dalla Prof.ssa Zsuzsanna Rozsnyoi, docente presso l’Università di Bologna di lingua e cultura ungherese, autrice del libro “Sapori e ricordi d’Ungheria”, nonché responsabile della sede “Ernesto” di Ferrara.

“Con il corso di lingua e cultura ungherese – dichiara la Prof.ssa Zsuzsanna Rozsnyoi – cerchiamo di fornire un supporto efficace alle famiglie per poter gestire in modo ottimale i loro bambini nel primo periodo dell’adozione, quando i piccoli non conoscono ancora i rudimenti della lingua italiana. Nostro desiderio è anche quello di continuare ad accompagnare le famiglie in questo percorso così impegnativo. Infatti, il corso che partirà a giugno, è un percorso senza precedenti, innovativo e dedicato a cui noi di Ernesto teniamo molto.”

I giorni e gli orari del corso saranno stabiliti e comunicati agli utenti al termine delle iscrizioni che potranno essere effettuate attraverso il sito www.associazionernesto.it.

TeleRadio Tirreno Centrale is Spam proof, with hiddy