Rss

Archives for : politica

FORZA ITALIA. RINNOVATI I VERTICI DEI CLUB DEL LAZIO.

ROMA, 18 APRILE 2015 – Cristian Leccese, 33 anni, Vice Sindaco del Comune di Gaeta è stato confermato alla guida dei Club del Lazio. Il coordinatore nazionale dei Club di Forza Italia, Marcello Fiori, ha difatti emanato il decreto di nomina attraverso il quale individua, nella persona del giovane amministratore, il Responsabile dei Club per la Regione Lazio.
“Ho svolto il mio incarico semplicemente con entusiasmo e passione, cercando di dare voce e rappresentanza ai tanti militanti azzurri che ho incontrato sui territori della nostra Regione” – commenta Cristian Leccese. “In questo anno di lavoro ho incontrato tante persone che credono ancora in un vero rinnovamento del nostro Movimento politico. A loro ho inteso mettere a disposizione la mia persona ed il mio ruolo per non perdere nel vuoto quelle tante potenzialità spesso abbandonate sui territori”.
Cristian Leccese, che continuerà quindi a guidare gli oltre mille Club della Regione Lazio, non nasconde il suo obiettivo: quello di contribuire a creare una classe dirigente pronta alle sfide del futuro, che sappia coniugare assieme passione, entusiasmo e preparazione politico/amministrativa. Non a caso nei mesi scorsi la struttura dei Club si è contraddistinta nella pianificazione di veri e propri eventi di formazione politica ed amministrativa, e non a caso la rete dei Club si va sempre più strutturando in tutte le province ed in tutti i territori della regione.
“Intendo infine rivolgere – conclude Leccese – un personale ringraziamento al Responsabile nazionale Marcello Fiori, non solo per la grande fiducia dimostrata nei miei confronti, ma per aver dato la possibilità a tanti giovani attivisti ed amministratori di diventare protagonisti di in un vero cambiamento generazionale, un cambiamento che può sicuramente concorrere al rilancio di Forza Italia nel Lazio e nell’Italia intera.”
Lo scorso anno i Club del Lazio sono stati protagonisti di oltre 500 iniziative solidali, dalla campagna “solidarietà azzurra” alle singole iniziative territoriali. Sono stati impegnati sul tema delle “sentinelle del voto”, progettando e diffondendo una formazione concreta nella materia della “difesa del voto”. Sempre nel 2014 i Club si sono strutturati attraverso un ufficio di Staff regionale che funge da organigramma organizzativo per tutte le iniziative e gli eventi da programmare e realizzare. In ogni provincia è stato indicato un responsabile, il quale cura l’spetto del coordinamento dei Club nei diversi territori. Infine i Club hanno partecipato alla campagna di tesseramento con un ottimo risultato raggiunto su base regionale.
Marcello Fiori conclude- Congratulazioni a Cristian Leccese per il lavoro svolto sino ad ora ed al suo staff regionale. I Club, partiti un anno fa, si sono rivelati una grande risorsa del movimento politico di FI.

CIRCOLO DI CASTELFORTE e GRUPPO CONSILIARE “Partito Democratico”

Il leone( si fa per dire ) ferito reagisce!!!
Questa potrebbe essere la sintesi dell’incerta e arrabbiata risposta della maggioranza colta in flagrante nel mentre di soppiatto tentava di accarezzare i proprio interessi di bottega.
Riconosciamo però essere un vero successo questo secondo comunicato del Sindaco con il quale ammette che lamentele del popolo le aveva già ricevute prima di noi e che “alcune sono accoglibili”. Allora ci domandiamo: perché non ha ascoltato le lamentele e solamente adesso dopo la nostra richiesta di convocazione della commissione dopo i nostri comunicati stampa e dopo il nostro manifesto murale ritiene di rispondere?

Il successo nostro (PD) e del popolo unito è riuscito ad aprire una breccia all’interno di una maggioranza inadeguata e divisa tranne quando c’è da seguire un INTERESSE.

Il PD non ha mai avuto un atteggiamento populista ma ha solo l’umiltà di ascoltare il grido del popolo che è stanco, sfiduciato e che non si rassegna a morire calpestato nei diritti. Noi abbiamo il merito, questo si, di stare accanto a chi viene oltraggiato, deriso e fatto oggetto di apprezzamenti che, però, qualifica solo chi li pronuncia.

In merito al ruolo del PD rispetto al progetto marciapiedi desidero solo dire che il nostro partito non ha impartito direttive al progettista (uno o due?) incaricato. Noi quel progetto non lo abbiamo mai discusso, mai visto essendo forse rimasto chiuso in qualche cassetto fino a quando non è stato approvato da questa Giunta Comunale.
Abbiamo da tempo richiesto come Consiglieri Comunali copia del progetto e di tutti gli atti ma non sono ancora stati consegnati. Quanto tempo ancora dobbiamo aspettare? Anche noi abbiamo tecnici capaci di leggere i progetti e di comprenderli. Sull’argomento sosteniamo il popolo e voi?

In merito all’Auditorium, invece, la passata gestione aveva idee chiare e più volte espresse. Mi meraviglio che ora siano state cambiate. Libera la maggioranza di seguire le sue strade e di trovare, se ne è capace, i finanziamenti necessari.

Resteremo vigili e attenti su queste e su tutte le questioni amministrative che riguardano la buona amministrazione comunale. Tutto ciò per il “vero” bene dei cittadini.

Lì 1 novembre 2014

Il Segretario IL GRUPPO PD
Giuseppe Rosato Giancarlo CARDILLO
Paolo CIORRA

Comunicato del Circolo di Minturno “Antonio gramsci”Artifici, sotterfugi e messe in scena.

Siamo alle solite, una Nostra delegazione ha assistito all’ennesimo spettacolo con il quale il Consiglio e la Giunta comunale Minturnese hanno affascinato i propri concittadini nell’assise di approvazione del rendiconto annuale.
Tralasciando gli errori procedurali commessi per i debiti fuori bilancio, iscritti su una voce di spesa che non li contemplava assolutamente, il Consiglio, pressato del Prefetto di Latina che ne minacciava lo scioglimento, in barba a tutti i regolamenti approva in fretta e furia il resoconto senza passare per la commissione consiliare preposta. Una serie di numeri aggiustati dalla eufemistica previsione di un incasso record degli autovelox sparsi nel territorio. Si tratta quindi di un mero artificio di numeri messi li per ottenere il risultato, pena la decadenza, non si legge un solo intervento a favore dello sviluppo e del turismo. Anche il regolamento della TARI (ex TARSU, Tassa sui Rifiuti Solidi Urbani) è stato approvato senza passare in commissione e, facendo due calcoli, ancora una volta viene fuori che rescissione di contratti e cambi d’appalto sono costati ai contribuenti circa 500mila euro in più rispetto al 2013 e il servizio (o il disservizio secondo i punti di vista) comporterà complessivamente un aumento medio dei costi di circa il 18%. La ciliegina sulla torta spetta alla raccolta differenziata (una forzatura grammaticale, perché non si differenzia nulla) che è diminuita del 20% con introiti in forte diminuzione, senza le previste agevolazioni per possessori di compostiere e per i cittadini a basso reddito.
Ad un certo punto in aula consigliare sono intervenuti con una vibrante protesta un folto gruppo di commercianti, che contestavano all’Amministrazione la nuova segnaletica di Piazza Annunziata, il senso unico, la carenza cronica dei VV.UU e soprattutto il mancato coinvolgimento della categoria su un problema che a loro dire sta facendo morire il centro storico, ma si sa, questi figuri contattano i cittadini solo quando c’è da chiedere voti.
Da ultimo citiamo la messa in scena delle dimissioni dell’Assessore all’Igiene Luca Salvatore, ovviamente prontamente rifiutate dal Sindaco Graziano che vedono sullo sfondo ulteriori disinvolti cambi di casacca.
A noi pare chiaro che questa amministrazione nulla più deve dimostrare sulla propria incapacità e inettitudine amministrativa come è palese che l’attuale maggioranza non rispecchia quanto uscito dal voto popolare quindi, ancora una volta, chiediamo un atto di serietà verso i cittadini: le dimissioni.

TeleRadio Tirreno Centrale is Spam proof, with hiddy