Rss

Archives for : castelforte

L’Associazione Mon.D’o presenta “IN RICORDO DI MONICA”

Una partita di calcio con la Nazionale Attori a Castelforte in memoria di Monica D’Onofrio, scomparsa prematuramente all’età di 20 anni. L’evento organizzato dall’Associazione “Mon.D’o” in ricordo della concittadina che amava cantare e presentare spettacoli scomparsa vent’anni fa. L’associazione, già negli anni passati, ha organizzato diversi eventi come il Festival per i giovani emergenti, partite di calcio, serate canore con la partecipazione di palestre, gruppi folkloristici, bande musicali, cantanti. Il tutto finalizzato a raccogliere fondi da destinare in beneficenza come, ad esempio, l’acquisto di un pulmino per disabili, donato al comune di Castelforte. Altre iniziative come quella di aver portato un bambino dall’Albania per farlo operare a Napoli ed aver ospitato la mamma per tutto il periodo di permanenza nel nostro Paese. In questa occasione, il presidente del comitato organizzativo, Bruno D’Onofrio, il vice presidente Anna Maria Izzo, il coordinatore Antonio Zambigli, insieme ad altri collaboratori, stanno preparando la manifestazione prevista per maggio ed hanno invitato , a Castelforte, la nazionale italiana attori di calcio per una partita di beneficenza contro una squadra di calcio composta da giornalisti, politici e forze dell’ordine, il cui incasso sarà devoluto interamente in beneficenza.
Incontro di Calcio

NAZIONALE ATTORI 1971

GLI ALIENI DI CASTRUM FORTIS

Programma.
1 maggio ore 18.00 Santa Messa a seguire partita di calcio tra le squadre giovanili di
Castelforte.
2 maggio ore 10.00 Saluti dell’Amministrazione Comunale con una rappresentanza della nazionale attori e squadra locale. Segue deposizione fiori a Monica.
ore 14.00 Campo comunale Castelforte. Esibizioni palestre, gruppi folkloristici e banda musicale.
ore 16.00 Calcio d’inizio della incontro di calcio
Nazionale Attori – Gli Alieni di Castrum Fortis
ore 19.30 Cerimonia di premiazione presso ristorante “Tenuta di Ponio”

Una storia unica e straordinaria quella della Nuova Nazionale Calcio Attori che da anni, dona emozioni, sorrisi e una speranza concreta a tante associazioni attraverso la raccolta di fondi da destinare in beneficenza. In origine la squadra, capitanata da Pier Paolo Pasolini, era composta da Ninetto Davoli, Franco Citti, Franco Nero, Ugo Tognazzi, Enrico Montesano, Sergio Leonardi, Little Tony, Enzo Cerusico, Philippe Leroi, Max Dean, Antonio Sabato, Tony Santagata, Giorgio Bracardi, Gianni Nazzaro, Maurizio Merli, Stelvio Cipriani e si chiamava “Attori e Cantanti”. Una squadra che, motivata da una grande voglia di divertirsi, giocava a calcio soprattutto nei campi di periferia. Una strepitosa trasformazione della Nazionale si ha nel 1970 quando Livio Lozzi, al quale nel 2005 è stata conferita l’onorificenza di Cavaliere della Repubblica per la lunga attività a scopo benefico, si assume il compito di guidare, coordinare e promuove l’importante attività solidale del gruppo di artisti che continua ancora oggi. Lozzi, già esperto nell’ambito di manifestazioni calcistiche a scopo benefico, col supporto del grande Pasolini, realizza la prima Associazione sportiva di personaggi dello spettacolo italiano chiamata “Trofeo della Pace Artisti Calciatori”. (fonte http://www.nazionaleattori.org )
Alcuni Attori che fanno parte della squadra
Alessandro Siani
Alessio Di Clemente
Andrea Montovoli
Andres Gil
Antonio Tallura
Bruno Cabrerizo
Carmine Recano
Ciro Esposito
Corrado Tedeschi
Danilo Brugia
Davide Paganini
Edoardo Siravo
Edoardo Velo
Emanuele Propizio
Enio Drovandi
Enrico Lo Verso
Enrico Montesano
Fabio Fulco
Fabrizio Rocca
Federico Costantini
Francesco Giuffrida
Franco Oppini
Gaetano Amato
Gianluca Di Gennaro
Giorgio Pasotti
Giulio Base
Giuseppe Zeno
Logo Nazionale Attori
Luca Capuano
Luca Lionello
Ludovico Fremont
Marcelo Fuentes
Marco Basile
Marco Cassini
Marco Palvetti
Maurizio Aiello
Maurizio Mattioli
Mino Abbacuccio
Nicola Acunzo
Piero Cardano
Piero Mazzocchetti
Pino Insegno
Pio Stellaccio
Raffaello Balzo
Raimondo Todaro
Renato Marotta
Riccardo Sardone’
Roberto Ciufoli
Rosario Morra
Salvio Simeoli
Salvo Ficarra
Samuele Sbrighi
Sergio Friscia
Simone Gualtieri
Stefano Orfei
Stefano Pantano
Vincenzo Messina
Walter Cardopatri

Castelforte – Il sindaco Gaetano incontra il sottosegretario Bocci

Nei giorni scorsi il Sindaco Patrizia Gaetano e l’Assessore Michela Terillo sono stati invitati a partecipare, presso il Comando provinciale dei Vigili del Fuoco di Latina alla presenza del Sottosegretario al Ministero degli Interni Bocci, del Prefetto dott. Faloni, del Comandante Regionale Di Grezia, del Comandante Provinciale Liberati ad un incontro nel quale si è molto parlato della istituzione del Distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco di Castelforte.

L’on.le Bocci ha riconfermato che la scelta di istituire il distaccamento a Castelforte rientra all’interno della programmazione strategica nazionale e rappresenta la conclusione di un lungo percorso di analisi e studio che è stato compiuto dai tecnici incaricati che ne hanno ravvisato la necessità e l’urgenza.

Pertanto, ha detto il Sottosegretario On.le Bocci, si sta lavorando alacremente per realizzare l’obiettivo nel più breve tempo possibile. L’ipotesi è l’apertura nel mese di giugno e cioè non appena le unità di personale assegnate concluderanno il corso di formazione al quale stanno partecipando. Inoltre ha confermato l’impegno a costruire la nuova caserma che avrà un impatto significativo anche nella percezione della sicurezza da parte dei cittadini.

Il Sindaco Patrizia Gaetano ha visto così confermato quanto già era stato comunicato ufficialmente e ha potuto cogliere nelle parole dell’on.le Bocci il grande interesse per il nostro territorio. “E’ una grande soddisfazione -dice il Sindaco Gaetano- essere riusciti a vedere riconosciuta la necessità per tutto il territorio del nostro comprensorio di questo importantissimo presidio dei vigili del fuoco. Esprimo la mia grande soddisfazione e continueremo ad impegnarci affinché ogni cosa venga realizzata nel miglior modo e nel più breve tempo possibile”.

Castelforte lì 30.04.2015

CIRCOLO DI CASTELFORTE e GRUPPO CONSILIARE “Partito Democratico”

Il leone( si fa per dire ) ferito reagisce!!!
Questa potrebbe essere la sintesi dell’incerta e arrabbiata risposta della maggioranza colta in flagrante nel mentre di soppiatto tentava di accarezzare i proprio interessi di bottega.
Riconosciamo però essere un vero successo questo secondo comunicato del Sindaco con il quale ammette che lamentele del popolo le aveva già ricevute prima di noi e che “alcune sono accoglibili”. Allora ci domandiamo: perché non ha ascoltato le lamentele e solamente adesso dopo la nostra richiesta di convocazione della commissione dopo i nostri comunicati stampa e dopo il nostro manifesto murale ritiene di rispondere?

Il successo nostro (PD) e del popolo unito è riuscito ad aprire una breccia all’interno di una maggioranza inadeguata e divisa tranne quando c’è da seguire un INTERESSE.

Il PD non ha mai avuto un atteggiamento populista ma ha solo l’umiltà di ascoltare il grido del popolo che è stanco, sfiduciato e che non si rassegna a morire calpestato nei diritti. Noi abbiamo il merito, questo si, di stare accanto a chi viene oltraggiato, deriso e fatto oggetto di apprezzamenti che, però, qualifica solo chi li pronuncia.

In merito al ruolo del PD rispetto al progetto marciapiedi desidero solo dire che il nostro partito non ha impartito direttive al progettista (uno o due?) incaricato. Noi quel progetto non lo abbiamo mai discusso, mai visto essendo forse rimasto chiuso in qualche cassetto fino a quando non è stato approvato da questa Giunta Comunale.
Abbiamo da tempo richiesto come Consiglieri Comunali copia del progetto e di tutti gli atti ma non sono ancora stati consegnati. Quanto tempo ancora dobbiamo aspettare? Anche noi abbiamo tecnici capaci di leggere i progetti e di comprenderli. Sull’argomento sosteniamo il popolo e voi?

In merito all’Auditorium, invece, la passata gestione aveva idee chiare e più volte espresse. Mi meraviglio che ora siano state cambiate. Libera la maggioranza di seguire le sue strade e di trovare, se ne è capace, i finanziamenti necessari.

Resteremo vigili e attenti su queste e su tutte le questioni amministrative che riguardano la buona amministrazione comunale. Tutto ciò per il “vero” bene dei cittadini.

Lì 1 novembre 2014

Il Segretario IL GRUPPO PD
Giuseppe Rosato Giancarlo CARDILLO
Paolo CIORRA

Il Consiglio Comunale di Castelforte ha approvato con i sei voti di maggioranza il conto consuntivo 2013.

Contrari i due consiglieri del gruppo di minoranza Paolo Ciorra e Giancarlo Cardillo.
Merita di essere evidenziato il dato positivo del risparmio relativo alle spese telefoniche che si è attestato attorno ai 10.000,00 euro .

Nel corso del Consiglio Comunale è stato preso atto delle dimissioni del Presidente del Consiglio Comunale Gianpiero Forte ma si è convenuto di non precedere alla sostituzione. Al momento le funzioni sono svolte dal vice presidente Angelo Felice Pompeo.
Inoltre sono state comunicate ufficialmente anche le dimissioni del vice sindaco Alessandro Testa. Al riguardo il Sindaco Patrizia Gaetano ha convenuto di soprassedere alla sostituzione in attesa dei chiarimenti.

Qui di seguito si allega la relazione del Sindaco Patrizia Gaetano:

RELAZIONE AL RENDICONTO 2013

Sig.ri Consiglieri,

Il Consiglio Comunale è chiamato questa sera all’esame ed all’approvazione del Rendiconto della Gestione dell’esercizio finanziario 2013.
E’ un momento importante per l’intero Consiglio in quanto in questa occasione è possibile confrontare la corrispondenza tra le previsioni iniziali ed i dati consuntivi, e più in generale fare il punto sulla situazione economico-finanziaria del nostro Comune.
Il Rendiconto è già stato approvato dalla Giunta Comunale con deliberazione n. 51 del 26 aprile scorso e sottoposto in osservazione a tutti i Consiglieri.
Il documento è accompagnato dalla relazione del Revisore dei Conti, dr. Ferdinando Marchetti, che attesta la corrispondenza del rendiconto alle risultanze della gestione ed esprime parere favorevole per la sua approvazione.
Mi è particolarmente gradito in questa occasione rivolgere un apprezzamento al personale dell’Ufficio Ragioneria per l’attenzione e la diligenza con cui è stata predisposta la corposa documentazione che questa sera il Consiglio è chiamato ad esaminare.
Comunico che la documentazione sarà prontamente ed integralmente pubblicata sul sito del Comune, in ossequio ai principi di trasparenza e di informazione alla cittadinanza che hanno sempre ispirato la nostra azione amministrativa.
Il conto del bilancio è stato redatto ai sensi delle norme del D. Lgs 267/2000, e successive modifiche e integrazioni, che hanno evidenziato in modo più trasparente la validità del rendiconto di gestione, quale strumento centrale e trasparente di verifica dei risultati dell’azione amministrativa sulla base dei programmi/progetti predisposti in sede di Bilancio di previsione annuale.
Nel corso dell’anno 2013 si è provveduto a modificare i bilanci a seguito delle innumerevoli modifiche normative intervenute in materia tributaria e dei trasferimenti inerenti il Fondo di Solidarietà, per questa ragione il termine ultimo per l’approvazione dei bilanci di previsione era fissata al 30.11.2013.
A seguito delle modifiche agli art. 30, 31 e 32 della L. 183/2011, Legge di stabilità 2012, l’Ente con decorrenza dal 2013 è soggetto alle norme sul patto di stabilità, normativa che nel corso dell’esercizio ha subito modifiche e integrazioni con i DL n. 35/2013, n. 43/203, n. 120/2013 e n. 151/2013. Le regole inerente il patto di stabilità implicano risvolti sulle spese di investimento (imponendo limiti sui pagamenti) e sulle spese del personale, comportando una programmazione e una gestione complessa per un ente della nostra dimensione, i vincoli e i tetti di spesa sono stati rispettati.
Per quanto riguarda il campo della fiscalità locale, il 2013 è stato un esercizio davvero problematico per tutti i Comuni, sia per la difficoltà nell’orientarsi concretamente nella gestione tecnico-contabile delle nuove disposizioni tributarie, sia per la delicatezza nell’effettuare in modo opportuno le scelte amministrative conseguenti. Basti pensare alle arcinote vicende che hanno accompagnato fino all’ultimo l’applicazione dell’Imu e della nuova Tares, in una situazione di totale incertezza e confusione per carenza di indicazioni precise da parte del legislatore. Tanto che alla fine si è scelto, perchè la legge lo ha permesso, di non passare alla Tares ma di riconfermare la Tarsu anche per il 2013.
Alla chiusura dell’esercizio finanziario si è accertato il mantenimento dei servizi in essere, con standard qualitativi buoni in ordine ai risultati attesi e ai costi sostenuti, nel rispetto delle risorse finanziarie, umane e strumentali disponibili; gli scostamenti minimi, rispetto alle previsioni definitive, sono dovuti a economie su interventi e/o minori spese.
Le minori entrate sono dovute principalmente al mancato perfezionamento di finanziamenti per investimenti (alienazione patrimonio, proventi cimiteriali, trasferimenti Regionali, trasferimento proventi escavazione e proventi da concessioni edilizie.
Si conferma che anche per il 2013 non si è fatto ricorso all’utilizzo dell’anticipazione di cassa presso la Tesoreria Comunale.
Termino questo mio intervento assicurando il massimo impegno al fine di monitorare con sempre maggiore attenzione il Bilancio, curando in particolare l’aspetto della riscossione delle entrate con il potenziamento degli uffici preposti al fine di rendere più efficiente, più veloce, più corretta ed efficace l’azione amministrativa.
Tale impegno si rende ancora più pressante se si considera la sempre maggiore riduzione dei trasferimenti dello Stato con conseguenze ed effetti negativi che hanno già interessato l’esercizio 2013 e che saranno ancora più evidenti, come abbiamo già avuto modo di constatare nella predisposizione e nella gestione del Bilancio di Previsione 2014.

TeleRadio Tirreno Centrale is Spam proof, with hiddy