Rss

Archives for : Eventi

Arianna Trivelli propone Sottosopra al 100×100 di rtc il 25 gen ore 12:00 e 26 gen ore 20:00

L’amore è la cosa più normale del mondo e si nutre di cose normali. Spesso le canzoni sono piene di amori tormentati mentre la cosa più comune è fare insieme tutte quelle cose semplici che riempiono la vita e le giornate di una coppia. E per coppia qui intendiamo due persone unite dall’amore, non importa quale sia il loro sesso, la loro razza, l’età o qualunque cosa li distingua. Due persone che si amano, all’interno di una vita normale. Banale? E perché? La normalità non è mai banale finché vive di emozioni.

Arianna nasce a Roma in un caldo giorno di luglio del 1995.
All’età di 14 anni inizia a studiare canto. Non contenta, e spinta da una forte passione per il musical, studia recitazione e partecipa a vari stages formativi sia nel settore musicale che in quello teatrale.
Partecipa a vari concorsi canori a livello regionale, facendosi presto notare dagli addetti ai lavori per la sua voce e la grinta con la quale affronta il repertorio blues, soul e pop nazionale e internazionale.
Da qualche anno studia con la vocal coach Jacqueline Maria Ferry.
Dal 2020 Arianna entra nel rooster di PF Music con un progetto molto interessante che la porterà a realizzare un CD , la cui uscita è prevista per il 2021, che le consentirà di mettere in mostra le sue capacità interpretative.
Sottosopra è il suo secondo singolo.

Il Rapper Sheffer al 100×100 Artista con la sua ultima canzone ” Solitudine” in onda Venerdi 22 gen ore 12:00 e sabato 23 gen ore 21:00

Sheffer, alias Daniele, classe ’99, cantautore della provincia di Milano, cresce con un obiettivo ben chiaro in testa: diventare un musicista, anzi, polistrumentista. Inizia a studiare chitarra elettrica all’età di 9 anni per poi passare alla batteria acustica. Collabora a formazioni di band, suonando e divertendosi come un matto, ovunque ne avesse spazio e possibilità, fino a giungere alla scelta di intraprendere un percorso da solista. Negli ultimi anni, ha imparato a produrre brani (da autodidatta) per costruire e lavorare al proprio progetto inedito con lo pseudonimo “Sheffer”, come cantante rapper/producer.

«Collaboro con Gabriel, ottimo musicista, in particolare chitarrista, ma soprattutto grande amico d’infanzia. Con lui porto a terminare il lavoro, aggiungendo dettagli, arricchendo la produzione elettronica con strumenti acustici e non.
Dopo aver avviato il lavoro e trovato a parer nostro la giusta dimensione, entra in gioco Rosa, la mia manager, figura che organizza al meglio il mio lavoro, la mia testa e mi sprona a fare sempre di più. In lei ho trovato la mia stessa grinta e voglia di fare. Caso vuole che si chiami proprio ”Rosa”, nonché simbolo portante del progetto: la rosa è un fiore che mi ha sempre affascinato, dal colore alla fattezza e rappresenta in tutto e per tutto il mio dualismo lirico con i suoi petali e le sue spine; un lato romantico e uno pungente».

Il singolo “Solitudine” rispecchia la sua voglia di sperimentare e spaziare tra generi:

«Amo il funk anni ’80, il metal ma anche il pop, mi piace rappare e cantare. Quindi, non voglio avere limiti di alcun tipo e voglio sentirmi libero di potermi esprimere come più mi piace.
Il brano nasce, dapprima “solo” con la chitarra. Scritto in un periodo in cui eravamo costretti ad essere soli, durante il primo lockdown, chiesi a Gabriel di comporre una linea di chitarra che ricordasse la solitudine. Mi inviò una parte che mi colpì subito, che aveva pensato a 70 bpm, per indurre malinconia. Io, al contrario, ho composto il resto dello strumentale a 140 bpm, rendendola più UpTempo e ballabile, così che chiunque avesse ascoltato il brano, non si sarebbe sentito realmente solo.
Anche il testo rispecchia questa varietà di sentimenti: si sente tanta malinconia e voglia di ricevere/dare affetto, il tutto corredato da elementi fantastici, quali l’amico immaginario o la meteoropatia, perché nel momento in cui si è costretti a vivere noia e solitudine insieme, l’unico modo per evadere è con la mente, viaggiando con la fantasia».

Occhi su Sheff! “Solitudine” è solo il singolo apripista di un progetto musicale super moderno, hip hop, rap, alternative, che ci catapulterà di volta in volta in un mondo di suoni esageratamente contaminati.

Diana presenta Noi Due al 100×100 Artista di RTC con Luciano Ciorra in onda mercoledi 20 gen ore 12:00 e giovedi 21 gen ore 20:00




A volte l’amore deve superare prove incredibili. Ma se è vero amore resiste e addirittura ogni ostacolo lo alimenta.
Noi due è proprio questo: la storia di un amore che resiste agli inverni della vita, che ha radici profonde che nessun uragano potrà recidere.
Il trucco è semplice: non arrendersi e affrontare insieme le notti buie, abbracciati in attesa delle luci dell’alba.

Diana Moretti, in arte semplicemente Diana, nasce a Rimini nel 1985. Fortemente influenzata dagli ascolti della musica d’oltreoceano delle grandi cantautrici internazionali, inizia a prendere lezioni di canto lirico all’età di 16 anni . Nel 2008 si laurea in Comunicazione pubblicitaria presso la facoltà di Sociologia di Urbino, perfezionando la tesi con un periodo di studi alla Facoltà di Sociologia della Sorbona di Parigi. A 24 anni consegue un Master in comunicazione musicale per la discografia e i media all’università Cattolica del Sacro Cuore con una tesi sull’analisi del rapporto tra femminismo e musica intitolata “Il rock che liberò le donne” .
Dopo una prima immersione professionale nel mondo del music business , ritorna nella sua Rimini lavorando per gli eventi e i concerti dello storico locale Velvet Club .

Per 10 anni intraprende alcuni progetti con musicisti della zona per esibizioni live, interpretando i generi dall’ hard rock al trip hop. Nel 2012 si trasferisce per un breve periodo di lavoro a Sydney in Australia , il primo di una lunga serie di viaggi all’estero, per una costante ricerca di ispirazione culturale. Dal 2017 studia Canto Jazz sotto la guida della vocal coach sammarinese Sara Jane Ghiotti.
Diana entra in PF Music nel 2020 portando in dote le mille sfumature della sua voce. Oggi è impegnata, assieme al suo gruppo di lavoro, nella preparazione di un CD che metterà in mostra tutte le sue anime musicali.

in questa edizione di Salute & Società su Radio Tirreno Centrale

In Italia circa 3mila persone sono affette da ipertensione arteriosa polmonare, una malattia rara difficile da diagnosticare. Riconoscerla precocemente e agire subito è essenziale per prevenire complicazioni. Per questo nasce la campagna “La vita in un respiro”, promossa da Janssen Italia in collaborazione con AIPI (Associazione Ipertensione Polmonare Italiana).

Nazzareno Galiè, Direttore della Cardiologia al Policlinico Sant’Orsola, Università di Bologna, Coordinatore delle Linee Guida Internazionali sull’Ipertensione Polmonare e responsabile Comitato Scientifico AIPI
Loredana Bergamini, Direttore Medico di Janssen Italia
Carolina Kostner, Pattinatrice artistica, Testimonial di “La Vita in un respiro”

Auguri dal sindaco di Minturno Gerardo Stefanelli




Auguri dal sindaco di Castelforte Giancarlo Cardillo




Auguri dal Sindaco di Santi Cosma e Damiano Franco Taddeo




Auguri dal Sindaco di Gaeta Cosmo Mitrano




Auguri da Paola Villa sindaco del Comune di Formia




Consiglio Comunale di Castelforte del 30-12-2020

Prima Parte




Seconda Parte




TeleRadio Tirreno Centrale is Spam proof, with hiddy